Il Maestro

Il ruolo del maestro è fondamentale per la formazione e per la conduzione di una banda musicale.

All’inizio del secolo l’istruzione degli allievi, la composizione di marce e musiche religiose, la direzione della banda erano così impegnativi da costringere chi assumeva questo incarico a considerarlo, a differenza di oggi, non come un passatempo, ma come un’attività lavorativa a tempo pieno o quasi, regolarmente stipendiata.

Molte sono le persone che si sono avvicendate nell’istruzione e nella direzione dei musici de “La Novella” dalla fondazione ai giorni nostri. Il primo maestro in carica dall’anno della fondazione al 1887 e’ Giovanni Trinchero. A lui succede Giuseppe Leonesi di Torino. La rinata “Novella” del 1904 nomina come direttore il torinese Mario Bono sostituito due anni più tardi da Angelo Gabbiano. Non vi e’ traccia di altri nomi fino al 1911, data in cui entra in carica Ortensio Ciccone fino all’inizio della prima guerra mondiale. Dopo il conflitto  arriva Giacomo Garzena. Dal 1923 e’ attivo il maestro Pietro Pol di Ciriè. Gli succede Annibale Vallero, di San Maurizio, il cui vice-maestro, Federico Aimo, diventerà il suo successore fino al 1963. E’ poi la volta di Carmelo Rao di San Maurizio, Mario Giacomelli di Ceretta, Domenico Mandarano di Vastalla, Marco Martoia di Torino e quindi del professor Pierantonio Teppa in carica dal 1983 al 2015, Alessandro antonini in carica dal 2018 al 2018, attuale direttore della banda è Andrea Scavini in carica dal 2018.